Gli esercizi di stile di Scrivo.me – La traccia

Gli esercizi di stile di Scrivo.me – La traccia

C’è questo libro di Raymond Queneau che s’intitola Esercizi di stile ed è unico nel suo genere. Nel senso che non esiste un genere a cui appartiene: non è un libro di narrativa, non è un manuale stilistico, non ha a che fare con la narratologia o l’analisi grammaticale, non è nemmeno un libro semplicemente umoristico. Allo stesso tempo, tuttavia, esso è tutte queste cose e molto di più: c’è una storia, piuttosto semplice, e ci sono 99 modi – o più precisamente “stili” – diversi di raccontarla.

Queneau era uno scrittore prolifico e un intellettuale dai vasti interessi: lo ricordiamo anche come fondatore del laboratorio OuLiPo (acronimo che sta per Ouvroir de Littérature Potentielle, ovvero “officina di letteratura potenziale“), un gruppo di scrittori e matematici un po’ strambi ch si divertono a fare dei giochi piuttosto originali con le parole.

E visto che anche a noi piace giocare, abbiamo pensato di prendere spunto dai suoi Esercizi di stile e proporre ai nostri autori un divertissement natalizio: riscrivere con uno stile sempre diverso una semplice traccia. Questa:

Un ragazzo entra in biblioteca e va al banco dei prestiti dove, separata dal pubblico da un vetro spesso, sta seduta una donna, immersa nella lettura di una rivista. La donna ha un’acconciatura elaborata. Il ragazzo prova ad attirare la sua attenzione picchiando con le nocche sul vetro. Come se niente fosse, la donna continua a leggere.
 

Nei prossimi giorni alcune delle nostre penne riscriveranno questa brevissima trama con uno stile sempre diverso. Qualche anticipazione? Ve lo immaginate un verbale di polizia? O un flusso di coscienza joyciano? Se siete curiosi, non avete da fare altro che tornare a trovarci!

Parole chiave: #, #, #

Rubrica: Esercizi di stile, Top post

  • Scritto da:

  • Edoardo Brugnatelli
  • Nato nel 1956 (era presidente Gronchi). Laurea in Filosofia all’Università di Pavia. Per anni ho giocato (da brocco) a rugby. Suono male diversi strumenti a corda. Lavoro in Mondadori dal 1990: ho cominciato come redattore e ho finito per dirigere una collana (questo ci dice che c’è una speranza per tutti). Ho tre figli e un giro vita importante. Sto imparando il bergamasco.


Commenta su Facebook

commenti

1 Comment

  1. Possibile che in questa biblioteca ci sia sempre tanto rumore? Devo ricordarmi di telefonare al parrucchiere e anche di comprare i porri.. guarda quel ragazzo come si è vestito, ma da dove viene? Possibile che a casa sua lo lascino uscire in quel modo? Certo che anche Alfredo quando esce con gli amici… accidenti mi sono dimenticata di portare la giacca di Carlo in lavanderia, potrebbe pensarci da sé… Ma quando mai? Neppure in viaggio di nozze quello ha mai toccato un calzino da lavare… Possibile che la signora del banco ignori il ragazzo,,con quella misa, poi… cosa mai starà leggendo per essere così assorta e sì che picchiare ha picchiato… Anche lei: è qui per lavorare o per farsi i fatti suoi?

    Mi piace(0)Non mi piace(0)

Trackbacks/Pingbacks

  1. Gli esercizi di stile di Scrivo.me - Scrivo.me - [...] La traccia originale [...]
Email
Print