Come scrivere una scena d’amore con un bacio nel finale

Come scrivere una scena d’amore con un bacio nel finale

Tempo: il fattore chiave se vuoi scrivere scrivere una scena del bacio

Scrivere una scena d’amore dove ci sarà un bacio è importante perché serve a marcare un momento-chiave. Fin qui siamo all’ovvio che più ovvio non si può. Meno ovvio è come far percepire l’importanza di quel momento: e trattandosi di momento, quale scelta migliore di iniziare rimarcando le indicazioni di tempo? Così fa Margaret Mitchell in Via col vento, dedicando molte pagine del capitolo 54 nella quinta parte alla riconquista di Rossella O’Hara da parte di Rhett Butler:

  • Il cuore si fermò per un attimo
  • Si stava chinando quando l’uscio della sala da pranzo si spalancò
  • Per un po’ di tempo il volto di lui non mutò espresssione; finalmente scoppiò in una risata
  • Per un attimo Rossella rimase inchiodata al suolo
  • E ad un tratto ella provò un brivido che non aveva mai conosciuto
Vuoi scrivere scene d'amore dove c'è un bacio? La dimensione del tempo è fondamentale

Margaret Mitchell è maestra nella gestione dei momenti-clou in Via col vento.
E questo è solo l’inizio.
Fai click sull’immagine per ingrandire

Ma il bacio non arriva mica subito. Prima c’è tutto un sottile gioco di suspense, di Leitmotive e di micidiali botta-e-risposta. Vediamo insieme come e perché funzionano.

1 Come scrivere una scena del bacio, ovvero: “Mai tutto & subito”

La scena d’amore di Via col vento dove Rhett Butler si riprende Rossella O’Hara con un bacio storico ci insegna la gestione del fattore Tempo. Ma non è un semplice agglomerato di “quando”, “ad un tratto” e “per un attimo”: non è un semplice cocktail di parole. È piuttosto una sinfonia che fa pensare a un produttore musicale in cabina di regia, intento ad alzare/abbassare leve per dare più o meno risalto ai mille “canali temporali” in cui è scomponibile il pezzo. La prima cosa da mettere in risalto sono i passaggi più significativi, quelli dove qualcosa cambia o succede per la prima volta…

  • Per la prima volta Rossella fu contenta che esistesse una creatura come Bella Watling
  • Ora in lei nasceva una nuova specie di paura che le faceva sembrare insignificante il timore che aveva avuto di affrontarlo
  • Adesso aveva veramente paura
  • L’espressione del suo volto mutò
  • Per la prima volta in vita sua aveva trovato qualcuno più forte di lei, qualcuno che non poteva tiranneggiare né spezzare, qualcuno che la tiranneggiava e spezzava

… oltre ai momenti-clou elencati c’è poi questo: “Sono ubriaco e lo sarò più ancora prima che la notte sia trascorsa”. Non è solo un punto chiave, è anche una mossa di regia con carattere per così dire “profetico”. Un’altra profezia di questo genere è quella che puoi vedere facendo click sull’immagine.

Per scrivere una scena d'amore "al bacio" occorre saper cogliere i punti di svolta

Non solo momenti-chiave: anche momenti preannunciati. Rhett e Rossella ci insegnano a impostare scene d’amore in qualche modo “profetiche”.
Fai click sull’immagine per ingrandire 

Ora che abbiamo fatto parlare Butler, vediamo come le sue battute (e quelle di Rossella) possono aiutarci a giocare con il fattore tempo.

2 Vuoi scrivere una scena d’amore e concluderla con un bacio? Ricordati di alzare sempre la posta

La strategia di Rhett Butler in questa scena è alzare sempre di più la posta. Questo serve a Margaret Mitchell perché le permette di catturare il Lettore: Butler non farà sconti a Rossella, portando la scena alle estreme conseguenze e in questo modo risulterà per sempre credibile.

Ecco perché le sue parole funzionano.
Perché sono parole vere.
Zero melassa, tanta vita.

“So che bevi di nascosto e so quanto bevi”. Questo è il primo assaggio delle battute di Butler. Una frase dopo l’altra, pagina dopo pagina, lui dirà a lei più o meno questo: io ti conosco; noi siamo della stessa razza; puoi stare solo con me.

Il botta-e-risposta nei dialoghi è un ottimo stratagemma per costruire scene d'amore che culminano con un bacio

A volte l’amore è una partita. Chi sa come giocare è avvantaggiato.
Scopri in quest’immagine il grande vantaggio di Rhett Butler in Via col vento.
Fai click per ingrandire

Ecco come Rhett arriverà a riconquistare Rossella, attraverso un micidiale crescendo di botta-e-risposta:

Rossella O’Hara Rhett Butler
«Ti prego!» «Niente affatto. È troppo divertente»
«Non ti voglio ascoltare» «Sì, mi ascolterai. E ti dico questo per alleviare la tua preoccupazione. Melania è una sciocca, ma non nella maniera che credi tu»
«Se tu non fossi così ubriaco e insolente, ti spiegherei tutto» «Le tue spiegazioni non mi interessano. Conosco la verità meglio di te»
Rhett Butler Rossella O’Hara
«Tu non avresti obiezioni, vero?, ad aver dei bambini da lui facendoli passare per miei?» Ella balzò in piedi con un grido
Rossella O’Hara Rhett Butler
«Lasciami, pazzo ubriaco» «[...] sei con le spalle al muro»
«Non mi metterai mai con le spalle al muro, Rhett, né mi farai paura. Non sei altro che un ubriacone il quale è stato per tanto tempo con delle donnacce, che non comprende altro se non infamia e disonestà. Non puoi capire Ashley né me» Uno scoppio di risa la fece tremare
«Smetti di ridere» «Rido perché mi fai pena»
«[...] non credere con questo di avermela data a bere. [...]  Credi che non sappia che quando eri fra le mie braccia ti figuravi che io fossi Ashley Wilkes?» Ella spalancò la bocca

 

Manca solo il gran finale, ma prima… un piccolissimo passettino indietro.

3 Un buon sistema per scrivere una scena del bacio? Creare una compilation di Leitmotive

Fin qui abbiamo girovagato intorno ai punti chiave. Ma se vogliamo riprendere la metafora-guida della cabina di regia musicale, non ci sono soltanto acuti: ci sono anche i bassi, le note di fondo ripetute che creano continuità. Allora ecco che Margaret Mitchell inserisce almeno 3 note reiterate nella scena dove Rhett riconquisterà Rossella: sono l’alcol (si beve molto in questa scena), la paura e soprattutto l’Oscurità. Le prime due? Divertiti, cortese Lettore, a trovarle. Ecco invece l’escalation dell’Oscurità su cui culminerà il fatidico bacio:

  • Quella luce tenue gettava ombre mostruose attorno alla sala dall’alto soffitto e dava ai mobili massicci l’apparenza di enormi bestie appiattite
  • Il cupo scintillare delle massicce argenterie nella debole luce, la tenebra spaventosa degli angoli
  • Attraversò di corsa il vestibolo buio, come se fosse inseguita da mille demoni
  • Sentì di aver accanto nell’oscurità Rhett
  • Egli continuò a salire nelle tenebrequell’oscurità che l’atterriva era più buia della morte – il buio in cui si sentiva sprofondare
  • Ella era immedesimata nella tenebra; nulla era mai esistito prima di quel momento se non l’oscurità e quelle labbra di fuoco
  • E [...] le sue labbra tremarono sotto quelle di lui mentre essi salivano ancora nell’oscurità dolce e vorticosa che li avvolgeva completamente

Proprio come in una lenta dissolvenza al nero. E il bacio? Ah, avete ragione: basta cliccare su quest’immagine. E domani è un altro giorno.

Se stai provando a scrivere una scena d'amore con un bacio prova a esplorare l'esempio di Margaret Mitchell

Scrivere una scena d’amore coronata da un bacio è davvero un “oscuro” mistero: Margareth Mitchell in Via col vento ce ne dà una splendida dimostrazione.
Fai click sull’immagine per ingrandire 

Il libro di oggi

  • Autore: Margaret Mitchell
  • Libro: Via col vento
  • Dove nel libro: Parte 5, Capitolo 54
  • Segni particolari: Domani è un altro giorno
  • Trucco: Tutto e subito? No grazie
  • Extra: Via col vento: la mostra sul making of del film

Parole chiave: #, #, #, #

Rubrica: Love Parade, Top post, Uncategorized

Commenta su Facebook

commenti

1 Comment

  1. Wow! Perfetto! Grazie davvero dei consigli sono stati davvero utili per il mio romanzo anche se sono piuttosto giovane per poterne scrivere uno…comunque ho un dubbio che mi fa pensare da parecchi giorni…nel mio romanzo i due protagonisti sono molto diversi ma l’attrazione fisica tra di loro è più forte…in che scena posso ambientare il loro bacio?
    Grazie di cuore:)

    Mi piace(0)Non mi piace(0)

Trackbacks/Pingbacks

  1. Scrivere una scena d'amore che grida vendetta? Ecco come - [...] McInerney non sarà cinematografico ai livelli di Margareth Mitchell, non vuole certo scrivere una scena d’amore con un bacio ...
Email
Print