Anatomia di una scena d’amore “hot” in 3 passaggi

Anatomia di una scena d’amore “hot” in 3 passaggi

Scrivere una scena d’amore hot: ecco un esempio efficace

La scena d’amore hot tra Lucy Mancini e Sonny Corleone all’inizio del Padrino funziona essenzialmente per 3 motivi:

  1. Perché è ben preparata (Background)
  2. Perché è ben suddivisa (Montaggio)
  3. Perché usa bene i cinque sensi (Show, don’t tell)

Totale: 23 righe scarse di libro, ma tremendamente efficaci. Scopriamo con qualche esempio come funziona tutto il macchinario.

1 Curare il background è un buon sistema per scrivere una scena d’amore hot

Lucy ha un problema. Lei è “troppo grossa da quelle parti”: testuali parole alla pagina 23 dell’edizione cartacea. Però quel problema si può risolvere grazie al primogenito di Don Vito Corleone; infatti Lucy (e quindi insieme a lei anche il Lettore) ha ascoltato “le storie che si sussurravano su Sonny”, soprattutto una che le è rimasta parecchio impressa: “Quando vidi il palo di Sonny per la prima volta e mi resi conto che stava per ficcarmelo dentro, strillai come un’aquila”. Testuali parole di Sandra, la moglie di Sonny, sempre alla mitica pagina 23.
Adesso il Lettore (e quindi anche Lucy) ha il quadro bello chiaro su Sonny. Quello che manca è il curriculum di Lucy, ma lì ci aiuta l’autore: è tutto riassunto in quest’immagine.

Un buon esempio per chi vuole scrivere scene d'amore hot: il retroterra di Lucy Mancini nel Padrino di Mario Puzo

Lui prende lei e la tira dentro a una camera da letto vuota: 23 righe dopo lui e lei sono già sul pavimento, senza fiato… ma come hanno fatto ad arrivarci? Qui tutti i retroscena
[Clicca sull'immagine per vedere i dettagli]

Quindi la scena erotica nel primo capitolo del Padrino funziona anche perché Mario Puzo, come chiunque vuole scrivere scene d’amore un po’ spinte, ha saputo prepararsi il terreno a dovere. Fin qui ci siamo concentrati su tutto quel che c’è Prima. Adesso proviamo a prendere dimestichezza coi punti di sutura: andiamo allora a curiosare nel Durante.

2 Se vuoi scrivere una scena d’amore hot efficace prova a fare un montaggio

Lucy non fa sesso e basta con Sonny, ce lo fa anche vedere. E chissà che non l’abbia pensato anche Francis Ford Coppola, dato che la performance di Lucy Mancini è già un copione cinematografico. Tu sei dentro il suo film e quella scena da 23 righe è organizzata in almeno 5 micro-scene che funzionano come tanti movimenti di telecamera.
Quest’immagine mette in sequenza le svolte principali, un fotogramma-chiave dopo l’altro…

Scrivere una scena erotica significa (molto spesso) saperla montare a dovere: scopri come

Per scrivere scene d’amore hot torna utile la metafora del cinema. Questa è una possibile scomposizione della scena erotica all’inizio del Padrino: Play (blocco #1) >> Fermo immagine (blocco #2) >> Cambio inquadratura (blocco #3) >> Stacco di telecamera (blocco #4) >> Moviola finale (blocco #5)
[Clicca sull'immagine per vedere i dettagli]

… l’unica cosa che resta da fare è goderci la scena vera e propria.

3 Vuoi scrivere una scena d’amore hot? Attenzione: show, don’t tell

Prima però una pausa tecnica. I Grandi Esperti sono sempre in agguato, pronti ad alzare sempre la bandierina dello show don’t tell tutte le volte che uno scrittore preferisce dichiarare una sensazione invece che metterla in scena. Anche questa situazione erotica che stiamo esplorando ha qualche ingrediente di quel tipo; ecco due esempi tratti rispettivamente dalla pagina 24 e dalla 23…

  • l’incredibile piacere
  • una violenta fiammata di desiderio

… ma è anche vero che l’autore sa comunque ritmarla con altrettante soluzioni ben poco stereotipate; ecco altri due esempi tratti tutti e due dalla pagina 23:

  • la mia violetta era spappolata come maccheroni bolliti
  • Lucy aveva sentito la carne contrarsi in mezzo alle gambe

Ed ecco ora un’immagine dove si vede come Mario Puzo mette in pratica un po’ di sano show don’t tell, facendoci sentire per almeno 7 volte e senza tante manfrine (cioè senza voci fuori campo) tutto quello che sente anche Lucy Martini, in una grande escalation:

Scrivere una scena d'amore hot? A volte è questione di "show don't tell"

La scena con Lucy Mancini e Sonny Corleone è un buon esempio se vuoi scrivere scene erotiche puntando sull’aspetto sensoriale. Tradotto in un conisiglio-slogan? Show, don’t tell
[Clicca sull'immagine per vedere i dettagli]

Il risultato è una frase che funziona come punto d’arrivo per chiunque vuole scrivere una scena d’amore hot efficace in quanto fa confluire tutto quanto abbiamo analizzato finora… background + montaggio + show don’t tell:

Per la prima volta nella sua vita raggiunse uno struggente orgasmo

E poi cos’è successo? Oh, quella è tutta un’altra storia.

Il libro di oggi

  • Autore: Mario Puzo
  • Libro: Il padrino
  • Dove nel libro: Parte I, Capitolo 1, pagine 16, 23 e 24
  • Segni particolari: Alla fine della scena “si udì un lieve bussare”
  • Trucco: Motore-camera-azione
  • Lucy Mancini e Il padrino: differenze tra libro e film a questo link

Parole chiave: #, #, #

Rubrica: Love Parade, Top post

Commenta su Facebook

commenti

Email
Print