8 modi per promuovere un saggio

8 modi per promuovere un saggio Illustrazione di Luca Zarantonello

La parola libro non è sempre sinonimo di romanzo: esistono altre categorie oltre a quella narrativa e il più evidente esempio di non-fiction è senza dubbio la saggistica. Ora, se è difficile scrivere e promuovere un romanzo, possiamo solo immaginare che tipo di impresa debba essere quella di produrre – e soprattutto – vendere un saggio!

Ma non buttiamoci giù, ci sono un sacco di modi per poter affrontare l’impresa e, alcuni tra i più efficaci, ce li spiega in un post Nina Amir:

1 Aprire un blog a tema

L’idea è chiara: aprire un blog in cui pubblicare dei post legati il più possibile ai contenuti del vostro saggio. Consiglio importante: cercate di pubblicarli con una frequenza di 2 o 3 volte a settimana per almeno 6 mesi e non dimenticate di buttare un occhio a Google Analytics perché è davvero molto utile per capire da dove proviene il vostro traffico e, di conseguenza, per riuscire a potenziarlo.

2 Scrivere un  post a tema 

Se per caso avete già il vostro blog, la cosa più utile da fare è quella di scrivere un post – magari anche 2 o 3 –  sul tema del vostro saggio e poi individuare eventuali riscontri di gradimento attraverso, ancora una volta, Google Analytics.

3 Scrivere un articolo per una rivista  

L’autopromozione non passa solo ed esclusivamente sul web: riuscire a farsi pubblicare un paio di articoli da riviste specializzate può essere il segnale concreto che l’idea alla base del vostro saggio non solo è buona, ma è anche meritevole di grande attenzione e quindi, speriamo, anche di un certo successo commerciale.

4 Sondare il terreno 

Se per il vostro blog avete già creato una mailing list ricordatevi che mai come adesso essa rappresenta in tutto e per tutto il vostro target di mercato. Ecco perché non sarebbe affatto una cattiva idea quella di inviare un sondaggio ai vostri potenziali lettori, chiedendo loro domande sul tema del vostro libro. Questo è il modo più facile – e immediato – per scoprire se i vostri lettori sono interessati a quel tipo di contenuti.

5 Organizzate un webinar gratuito 

La tecnologia ci permette con estrema facilità di organizzare webinar di ogni tipo e su ogni tema possibile, perché allora non approfittarne? Basta creare un evento e promuoverlo attraverso la vostra mailing list e i social network: se la registrazione all’evento è alta è molto probabile che il tema scelto goda di grande interesse. Questo è già un gran bel risultato che potete rendere ancora più utile attraverso una serie di domande e sondaggi che sottoporrete dal vivo a tutti i partecipanti del webinar. Inutile dire quanto sia importante per capire i loro gusti e interessi!

6 Social Media!

Prima cosa: creare una pagina Facebook sul tema del vostro libro per vedere come e in quanto tempo riuscite a creare una community intorno ad esso. Secondo: utilizzate Twitter, usando un hashtag relativo al contenuto del vostro saggio. E poi: non dimenticatevi di Google Plus e Pinterest, pubblicate immagini e condividete i post del vostro blog a più non posso per monitorare l’interesse e il coinvolgimento dei vostri follower.

7 Pubblicare una versione abbreviata del libro 

Il modo migliore per non aspettare troppo e mettersi a scrivere il prima possibile è quello di realizzare un primo capitolo e diffonderlo come ebook. A questo punto sarà facile controllare le vendite e, se sono buone, potete tranquillamente andare avanti con il capitolo successivo o – addirittura – con tutto quanto il libro! Oppure potete scrivere una versione abbreviata, cioè: introduzione, primo capitolo accuratamente “accorciato” e qualche altro breve capitolo con tanto di consigli e suggerimenti. Se le vendite saranno positive, potete considerare l’idea di  pubblicare una versione riveduta e ampliata!

8 Postate il libro sul blog

Se avete una gran voglia di cominciare e poca voglia, invece, di investire il vostro tempo in operazioni di editing e design, prima di avere raggiunto la certezza assoluta che la vostra idea funzioni, beh allora la cosa migliore da fare è postare direttamente il vostro libro sul blog! Qualche piccolo ma utile accorgimento: create una tabella dei contenuti e suddivideteli in altrettanti articoli in modo che, per ogni capitolo, vi ritroverete dai 10 ai 20 post di almeno 300/500 parole ciascuno. E poi, ovviamente, diffondeteli sui social network.

Parole chiave: #, #, #, #

Rubrica: L'Edicola, Top post

Commenta su Facebook

commenti

Email
Print