Mooc per scrittori

Mooc per scrittori Illustrazione di Marta Lorenzon

Se non ne avete ancora sentito parlare, preparatevi a scoprire un mondo nuovo, quello dei MOOC – acronimo che sta per Massive Open Online Courses – ossia dei corsi universitari a tutti gli effetti, tenuti da veri docenti, che hanno due grandi pregi: sono gratuiti e si fanno on-line. Nati e sviluppatisi prevalentemente negli Stati Uniti, consentono l’accesso a un’istruzione superiore qualificata a tutti coloro i quali non possono permettersi le stratosferiche rette universitarie a stelle e strisce.

I MOOC sono offerti da portali come Coursera o Udacity e coprono tantissime materie, dalle neuroscienze alle lingue, dall’informatica all’antropologia e alla poesia. E non mancano nemmeno corsi di narrativa e sulla scrittura: proprio la settimana scorsa sono partiti alcuni corsi di grande interesse per chi ama scrivere: uno sulla letteratura fantasy e sci-fi e un altro sul modo di pensare e agire proprio come uno scrittore - cosa che abbiamo sottolineato noi stessi qualche giorno fa.

Come funzionano? Semplice: vi iscrivete gratuitamente ai vari portali, vi registrate al corso e cominciate a prendere visione dei materiali didattici: generalmente si tratta di brevi video in cui i docenti trattano singoli argomenti, seguiti talvolta da quiz di verifica o discussioni su forum aperti a tutti gli iscritti. L’unica pecca è che la quasi totalità dei corsi sono in inglese, ma per chi conoscesse anche solo le basi di questa lingua, ci sono degli utilissimi sottotitoli e trascrizioni delle lezioni che rendono la comprensione molto più facile.

Parole chiave: #, #, #, #, #

Rubrica: L'Edicola

Commenta su Facebook

commenti

Email
Print