5 trucchi per un buon incipit

5 trucchi per un buon incipit Illustrazione di Vincenza Peschechera

Le prime righe di un libro sono fondamentali per attirare l’attenzione e agganciare l’interesse di un lettore, per questo è necessario scriverne di avvincenti e attraenti: da questo può dipendere il successo di tutta l’opera. Anche se scrivere delle frasi ad effetto non è esattamente un’operazione facilissima, ci sono dei piccoli accorgimenti che possono aiutare a prendere la direzione giusta. Dopo esserci esercitati con #TwiScrivo - e in attesa della prossima edizione – proviamo ad elencare alcuni principi generali:

  • È sempre meglio cominciare la narrazione in prosa e non con un dialogo
  • Fin dalle prime righe è bene concentrarsi sulla trama e il personaggio più che sull’ambientazione
  • Se vogliamo cominciare descrivendo un personaggio, facciamo in modo che si tratti del protagonista
  • Iniziare con delle frasi insolite e inaspettate
  • Delle buone frasi d’esordio fanno sorgere delle domande nella mente del lettore

E per renderci conto di quanto la prima impressione sia importante, molti scrittori hanno rivelato che le prime righe scritte – nel bene e nel male – sono quelle che rimangono impresse per tutta la stesura del romanzo, anche perché sono quelle che danno immediata dimostrazione dello stile e della voce dello scrittore. Ricordate per esempio gli incipit suggeriti dalla nostra redazione?

Cosa manca? Se avete qualche altro consiglio scrivetecelo nei commenti!

Parole chiave: #

Rubrica: L'Edicola, Top post

Commenta su Facebook

commenti

Email
Print