#Twiscrivo

#Twiscrivo Illustrazione: Camilla Pintonato

Avevamo già parlato di Twiscrivo, ed eccolo qua, sta arrivando.

Il 26 marzo da queste pagine e dal twitter di @scrivo.me viene lanciato un misterioso tema, la traccia su cui scrivere una storia in 140 caratteri, da pubblicare su Twitter con l’hashtag #twiscrivo. E poi ci sono 3 giorni per esercitare la propria creatività. Scrittori, blogger e twittatori potranno partecipare alla gara.

Alla fine chi vince? Alla fine vincono tutti quelli che hanno partecipato, che si saranno misurati coi famigerati 140 caratteri, che avranno creato meraviglie o mostri, che potranno leggere i capolavori prodotti dalle menti degli altri partecipanti. Al termine di questa prima edizione di Twiscrivo sceglieremo comunque tra tutti i tweet pervenuti il tweet migliore (l’autore di quel tweet sarà ospite sulle pagine di questo sito, il nostro direttore Edoardo Brugnatelli avrà il privilegio e il piacere di fare quattro chiacchiere con lui e pubblicare l’intervista). Sceglieremo anche, tra tutti i tweet pubblicati con l’hashtag #twiscrivo, quelli da inserire in un ebook autopubblicato da noi e reso disponibile gratuitamente a chiunque voglia leggerlo.

E questo non è che un inizio, perché da maggio Twiscrivo vedrà nuove edizioni, si arricchirà delle preziosa collaborazione dei valorosi amici di Twitteratura e salperà insieme a voi alla ricerca di nuove affascinanti avventure al largo dei vasti e tempestosi mari delle lettere.

Ci vediamo qui o su #twiscrivo il 26 marzo: troverai  la traccia per #twiscrivere la tua storia e cominciare a giocare insieme.

Parole chiave: #, #

Rubrica: Twiscrivo

Commenta su Facebook

commenti

4 Commenti

  1. “un mistorioso tema” ? Il mistoro s’infittosce… :-)

    Mi piace(1)Non mi piace(1)
    • La redazione di Scrivo.me

      Corretto Max, grazie!

      Mi piace(0)Non mi piace(0)
  2. Aiuto, non ho capito una cosa. Le nostre storie dovranno iniziare e concludersi entro i 140 caratteri ? O potranno essere suddivise in tante parti, ognuna un tweet diverso dall’altro?
    Presumo la prima..

    Mi piace(1)Non mi piace(0)
  3. La redazione di Scrivo.me

    Jacopo, l’idea è proprio quella di sforzare la fantasia nei limiti dei 140 caratteri! Quindi sì, la prima risposta è quella giusta! :-)

    Mi piace(0)Non mi piace(0)
Email
Print