5 app gratis per chi ama raccontare belle storie

5 app gratis per chi ama raccontare belle storie Credits: Camilla Pintonato

Oggi proviamo a stilare un breve elenco di app gratuite che ci piacciono, e che a nostro avviso potranno essere sperimentate da chi si diletti a raccontare storie.

Per completare la lista puoi usare pure i commenti sotto questo post. Di altre app o servizi utili avevamo già parlato in una nostra rubrica: se non ti sono bastate, poi ci sono queste (non costano nulla, son gratis):

 

1. Storehouse
Un’app per iphone o ipad.  Permette di creare storie visuali, cioè combinando immagini, video e testi in maniera del tutto intuitiva e veloce, facendo scivolare le dita sul vetro. Il video qua sotto è una demo che mostra in un minuto cosa si può fare con Storehouse. Non male, dai. Se vuoi scaricare l’app (gratis) vai qui:

 

2. Google Storybuilder Un servizio di Google mutuato da Google Docs: permette di visualizzare una storia scritta come se fosse un filmato, cioè un dialogo battuto a macchina, scandito, per di più, dal ticchettìo sui tasti. Si può anche aggiungere una colonna sonora. Peccato che il video realizzato in questo modo non potrà essere “embeddato”, come invece accade per i filmati YouTube. Se vuoi provare questo divertente attrezzo va’ qua. Se invece preferisci osservare un esempio, ecco un dialogo socratico ricostruito con Google Storybuilder. Oppure guarda questo video in cui la signora Molly (una “Google Certified Teacher”) dà una dimostrazione pratica in soli 55 secondi (in inglese). Che te ne pare?

 

3. Swiftkey Gli scrittori si trovano ad essere colti dall’ispirazione mentre si trovano per strada o comunque non al tavolo di lavoro. E perciò si stanno abituando a scrivere o prender appunti su apparecchi mobili. Questa app ha una prerogativa interessante: imita le tastiere che correggono lo scrittore mentre digita, e tenta di prevedere cosa sta scrivendo l’autore e lo anticipa. Oppure lo corregge.
In questo modo, si può scrivere più velocemente e facilmente, anche se si è in un luogo meno comodo di casa propria. Basta evitare di dar troppo credito alle previsioni. Swiftkey è un app scaricabile gratis per ipad e iphone:

 

 

4. Etherpad Lite
Scrivere in tanti, insieme a collaboratori ma tutti assieme, su una stessa pagina. Senza neppure dover perder tempo con password e registrazioni. Lo si può fare su Etherpad Lite. Per prima cosa occorre scegliere se creare una pagina nuova (New Pad) oppure crearla con un titolo (poco cambia). Poi ogni collaboratore sceglie un nome cliccando sul tasto verde in alto destra.  E ora scriviamo, scriviamo scriviamo una storia a quattro, otto, cento mani… Mentre scriviamo, possiamo anche chattare con gli altri autori (il tasto chat in basso a sinistra).
Se questa versione online non bastasse, c’è anche qualche da scaricare per Windows, Mac o Linux (ma noi consigliamo di provare prima quella web).

 

 

 

5. Magisto
Ok, ti piacerebbe raccontare le tue storie attraverso brevi film. Ma non sai un tubo di video editing, anzi queste parole ti spaventano un po’. Bene, allora significa che stai usando Magisto. Ah, non conosci Magisto? Ma come no, dai. Devi provarla. E’ gratis ed è l’app pensata per produrre cortometraggi fai-da-te senza prendere un diploma in montaggio. Puoi scaricare Magisto sia su dispositivi Mac sia Android.

Ne conosci altre che tutti dovremmo conoscere? I commenti qui sotto sono a tua disposizione.

Parole chiave:

Rubrica: L'Edicola, Top post

Commenta su Facebook

commenti

3 Commenti

  1. Business observers warn that snake-oil salesmen abound,
    and almost all neuroscientists agree there’s little or no evidence but that these video games counter the psychological deficits that include getting older.

    Mi piace(0)Non mi piace(0)
  2. Four students, two guys and two girls from
    the freshman and sophomore courses, werre given the chance to
    play a online game referred to as Musclecat Showdown, which offered laughs and
    somewhat-pleasant competition. Which is why the
    most sscary vikdeo games really aren’t horror games at all.

    Mi piace(0)Non mi piace(0)
  3. Nevertheless, some feel it’s a safety menace
    and prisoners should not be allowed the power to have entry to games
    that will include violence.

    Mi piace(0)Non mi piace(1)
Email
Print