Daido Moriyama: un libro in self-publishing che vale 65mila dollari

Daido Moriyama: un libro in self-publishing che vale 65mila dollari Illustrazione: Studio Armad'illo / Cecilia Azzali

L’esigenza di controllare totalmente il processo creativo e la sua commercializzazione non sono una realtà esclusivamente contemporanea. Il grande fotografo giapponese Daido Moriyama (qui le sue foto) considerato nella sua patria come una delle figure più importanti della fotografia moderna al pari di Araki, pubblicò nel lontano 1974 Another Country in New York un grande omaggio all’ amico fotografo William Klein.
Questo è considerato un libro straordinario nella storia della fotografia moderna, nonché un esempio ante litteram di self-publishing fotografico.
Pubblicato in edizione limitata di sole 100 copie, nessuna uguale all’altra, questo libro fu prodotto durante un viaggio che il fotografo fece a New York City nel 1971.

Daido Moriyama - Another Country In New York

Copyright: Daido Moriyama – Another Country In New York 

 

Moriyama assemblò personalmente in una copisteria neyworkese, utilizzando una semplice fotocopiatrice Canon e pinzando le copie una ad una.

Realizzò una doppia copertina serigrafata:

Daido Moriyama - Another Country In New York

Copyright: Daido Moriyama – Another Country In New York

Copyright

Ogni copia fu firmata dall’autore in inglese e giapponese.

Oggi questo libro, se conservato in buono stato, può valere facilmente oltre 65.000 dollari, come si può verificare sul sito di Harpers Books.

Daido Moriyama - Another Country In New York

Copyright:  Daido Moriyama – Another Country In New York

 

Daido Moriyama è stato un precursore: aveva capito prima di tutti – addirittura prima che esistessero strumenti tecnologici adeguati – che la fotografia grazie al self publishing poteva diventare arte contemporanea a tutti gli effetti.

 

 

Parole chiave: #, #, #

Rubrica: Fotografia & Self-Publishing, Top post

  • Scritto da:

  • Paolo Granata
  • Nel mondo della fotografia dai tempi in cui si diceva "il colore è cheap, il B&N quello si che è arte". Appassionato di musica jazz, boxe e osterie popolari. Consulente per MondadoriPortfolio dal 2012, dopo aver lavorato in varie agenzie fotografiche in Italia e all’estero. La fotografia per me è un universo infinito d’incredibili sorprese.


Commenta su Facebook

commenti

Email
Print