Le 5 migliori app per tenere un diario quotidiano (su iPhone, iPad o Android)

Le 5 migliori app per tenere un diario quotidiano (su iPhone, iPad o Android) Illustrazione: Tai Pera

Sull’edizione cartacea del quotidiano La Repubblica di qualche giorno fa, Jaime D’Alessandro pubblicava un bel reportage sulla diaristica digitale. Si tratta di quelle app per smartphone capaci di scrivere (per così dire) un completissimo diario di tutto ciò che facciamo. Dove siamo stati, cosa abbiamo fotografo, di quale umore siamo, quali viaggi abbiamo in corso… Le app fanno tutto questo bel mestiere di tenere il nostro diario senza rendere pubbliche le informazioni (se noi preferiamo non pubblicizzare troppo i fatti nostri, e comunque per quello ci sono già i social media con Path o Facebook). Insomma, l’app memorizza i luoghi dove andiamo, quali foto scattiamo, con quali mezzi di trasporto viaggiamo… Fa tutto da sola. E noi non dobbiamo spiegarle quasi nulla, se non guardare quanto è bello il nostro diario.

 

Ora, chi legge penserà a una tecnologia avveniristica, complicata e soprattutto costosa. E invece no. Si tratta di app molto semplici e gratuite. Andiamo a conoscerle:

  • Narrato Questa app crea un diario in cui possiamo scrivere note, pubblicare foto, registrare la nostra posizione geografica, eccetera. Se importiamo alcune foto scattate in passato e custodite dal nostro telefono o dal nostro iPad, Narrato le inserisce nel diario assegnando a ciascuna immagine la data giusta. Ed è anche possibile collegare Narrato ai nostri account social (Facebook, Instagram, Twitter o anche Foursquare, il social network della geolocalizzazione). Interessante. L’app è disponibile per iPad e iPhone. Gratis.

 

  • Rove Questa app è in grado di fare tutto da sola. Basta che il telefono sia acceso e lei memorizza i luoghi dove andiamo, quali foto scattiamo, quali video filmiamo. Persino quanti chilometri abbiamo percorso a piedi, in bicicletta o in aereo – non c’è bisogno di spiegargli nulla, Rove è talmente furbo da capire su quale mezzo di locomozione ci troviamo. Le informazioni sono private, a meno che non le si voglia condividere con qualcuno. Rove a oggi è disponibile solo per iPhone. Gratis.

 

  • Heyday Heyday assomiglia parecchio a Rove, è disponibile per iPhone e presto lo sarà anche per Android (gratis). Fa tutto da sola, è l’app perfetta per gli smemorati. Sul diario di Heyday è comunque possibile aggiungere annotazioni testuali, fotografie, ecc.

 

  • Friday Questa app è per il momento disponibile solo per dispositivi Google. Traccia veramente tutto quello che fate con il vostro smartphone, e con queste informazioni realizza un diario. Le informazioni comunque restano private (e ci mancherebbe altro). Se siete persone smemorate, questa app è perfetta. Ed è gratis.

 

  •  Chronos Se quelle sopra non vi bastano, e se ve la cavate bene con l’inglese, provate Chronos. Ma vi avvisiamo. A noi non è piaciuta come le altre. Questa app non solo memorizza e organizza le azioni che facciamo, ma ci dà addirittura obiettivi da raggiungere: infatti Chronos è un modo per controllare non solo i luoghi dove siamo stati, ma persino quanto tempo abbiamo dormito o a che ora  (e cosa) abbiamo mangiato a pranzo. Un po’ troppo, e ovviamente in questo caso l’app non è autonoma, ha bisogno che il suo proprietario umano le dia qualche informazione. Un’app che incute paura, assai più complessa rispetto a Narrato, Friday e Heyday. Potete comunque testare Chronos sia su iPhone sia su smartphone Android, gratis.

Conosci altre app di questo genere? Se sì, per favore ce le segnali nei commenti?

 

 

Parole chiave: #, #

Rubrica: App, app!, L'Edicola, Top post

  • Scritto da:

  • Confuso
  • Pare che dietro il nickname di Confuso si celi un tizio che ha scoperto il web nel 1995 e inaugurato il suo blog personale PersonalitaConfusa nel 2002. Costui peraltro scrive la propria autobiografia su Twitter dal 2007. Come se non bastasse, da 15 anni si ostina con fortune alterne a lavorare nell'editoria digitale. Coabita con una donna molto più bella di lui e con un duo di bambini ferocissimi.


Commenta su Facebook

commenti

5 Commenti

  1. Non so, ma un diario non è esattamente un registratore frenetico (di foto, posizione gps, temperatura dell’aria, ora, ecc.) un diario è solo un taccuino sempre a disposizione (magari con qualche foto o disegno ma solo pochissimi). La semplicità è tutto, direi quindi (sia Android che Ios) : Siplenote o Google Keep. Mia figlia (15enne) come diario usa invece Blogger disabilitando l’accesso a tutti (o almeno così fa credere a me).

    Mi piace(7)Non mi piace(0)
    • La redazione di Scrivo.me

      Verissimo, però secondo me il futuro della diaristica dovrà necessariamente fare i conti anche queste modalità e con questi modi di aiutare la memoria, non solo con la scrittura. Per chi fosse interessato ai siti consigliati da mr. Cacioman: SimplenoteGoogle Keep. L.

      Mi piace(1)Non mi piace(1)
  2. Credo sia giusto e doveroso aggiungere all’interessante elenco anche l’ottimo DayOne, per dispositivi iOs e per OS X. Semplicissimo e nella sua essenzialità un gioiellino di interazione. Si può vedere su http://dayoneapp.com.

    Vale la pena provarlo, consapevoli dei rischi di assuefazione.
    M

    Mi piace(2)Non mi piace(0)
    • DayOne lo consiglio anch’io. Lo sto usando dal 2012 con una certa soddisfazione, anche se preferisco le agende e i taccuini di carta.
      Un’altra app che consiglio, anche se non è proprio specifica ma può essere utilizzata in modo diaristico, è Path (https://path.com/). Io la uso molto, soprattutto per la possibilità di linkare documenti multimedia come foto, video, musica, film e libri.

      Mi piace(1)Non mi piace(0)
    • Mi permetto di aggiungere Tag Journal per iOs. I dettagli su http://www.tagjournalapp.com. A differenza di Day One, è possibile fare dei video brevi e per ogni evento si possono includere varie foto. La sezione Note è anche molto interessante per chi desidera un “taccuino” a portata di mano. Interfaccia e guida in italiano.

      Mi piace(2)Non mi piace(3)
Email
Print