5 consigli di Hemingway per pubblicare con successo

5 consigli di Hemingway per pubblicare con successo

Immaginatevi la scena: un giovane Ernest Hemingway, forte e vigoroso, senza barba, nella Parigi scintillante degli anni Venti. Per amici, gente come Francis Scott Fitzgerald, John Dos Passos, Ezra Pound e Gertrude Stein. Camere in affitto, pochi soldi, flânerie, donne. E scrittura: un autore di ventiquattro anni, alle prime armi, che tira a campare come giornalista e intanto scrive racconti, si esercita e cerca di capire come fare ad avere successo.

Se leggiamo le lettere di quel periodo, da poco raccolte e pubblicate dalla Cambridge University Press, ci accorgiamo che l’Americano a Parigi aveva le idee molto chiare. E che i suoi suggerimenti possono tornare utili ancora oggi. Vediamoli.

1 Mira a un pubblico vasto

«Il mio libro sarà apprezzato da chi ha gusti raffinati e può esser letto da chiunque. Si tratta di una scrittura che chiunque abbia un diploma di scuola superiore può leggere»

(lettera del 31.3.1925)

2 Tieni sotto controllo l’editing

«Dato che il contratto [di edizione] menziona solo i tagli, ne deriva che nessuna parola possa essere cambiata senza il mio assenso. Ciò protegge tanto te quanto me, visto che i racconti sono scritti in maniera così precisa e rigida che il cambiamento di una sola parola può cambiare tutto il senso di una storia»

(lettera del 31.3.1925)

3 Il diavolo si nasconde nei dettagli

«Fai attenzione alle bozze e all’impaginazione. Non c’è niente che rovini l’apprezzamento di un buon libro da parte di qualcuno più dei refusi»

(lettera del 7.1.1925)

4 Impara a vendere

«Sono le persone che parlano a favore o contro un libro che lo fanno vendere. Non la pubblicità, se non all’inizio»

(lettera del 21.5.1925)

5 Non ti svendere

«Ho lavorato un sacco di tempo per passione e ora quando ho qualcosa che so essere di valore non la do via. Più è grande l’anticipo che un editore da per un buon libro, più lo promuoverà e più soldi farete entrambi alla fine»

(lettera del 23.8.1935)

Parole chiave: #, #, #, #, #

Rubrica: L'Edicola

Commenta su Facebook

commenti

1 Comment

  1. Domani piove ok

    Mi piace(0)Non mi piace(0)

Trackbacks/Pingbacks

  1. A che ora inizia a scrivere un vero scrittore? - Scrivo.me - [...] noti preferivano l’ora presta per darsi alla scrittura: alle sei si mettevano al lavoro Ernest Hemingway, Kurt Vonnegut, Isaac ...
Email
Print