Pubblicare la foto di un’opera d’arte in un libro o in un ebook

Pubblicare la foto di un’opera d’arte in un libro o in un ebook Foto: Luz Adriana Villa

State scrivendo un saggio di filosofia estetica oppure il vostro romanzo di ambientato nel Rinascimento? La Venere di Botticelli potrebbe essere un soggetto banale ma efficace per la vostra copertina. Oppure preferite un dettaglio della Pietà Rondanini?

Bene, entrambe queste due opere d’arte – come ci ha già spiegato Marco Giacomello in un suo post – sono soggette a specifica tutela e non possono essere utilizzate senza permesso degli aventi diritto. Quindi, come fare per poterle utilizzare senza problemi?

 

Nel caso della Venere si tratta di una fotografia di documentazione, cioè una fotografia in cui l’autore dello scatto non è riconoscibile. Inoltre il pittore che ha dipinto questa opera è morto da più di 70 anni, quindi possiamo lasciare da parte anche il diritto d’autore legato all’opera d’arte. La sola domanda che dovete porvi se volete riprodurre in un libro un’opera come lquella di Botticelli è: dove è conservato questo capolavoro?

In Italia i proprietari delle opere detengono anche i diritti di riproduzione delle stesse. O quantomeno, possono avanzare diritti circa l’autorizzazione a procedere con il vostro progetto.

Il dipinto di Botticelli è conservata alle Gallerie degli Uffizi, cioè in un museo gestito direttamente dal Ministero per i Beni e le Attività culturali. Quindi per prima cosa potete rivolgervi al Museo e inoltrare richiesta di autorizzazione alla riproduzione dell’opera unitamente al supporto fotografico digitale alla Fototeca. Il costo di questa richiesta è fissato da un listino che varia in base all’utilizzo specifico. Se il tempo a vostra disposizione è poco, potete ovviare a questa procedura rivolgendovi agli archivi fotografici italiani specializzati in arte e concessionari del Ministero per i Beni e le Attività culturali: Mondadori Portfolio e Scala. Anche in questo caso spiegate bene quali sono le caratteristiche del vostro progetto di self-publishing e concordate il prezzo e la durata della licenza.

 

La Pietà Rondanini di Michelangelo, invece, è conservata presso le Civiche Raccolte d’Arte del Castello Sforzesco di Milano. Quindi per prima cosa potete inoltrare richiesta alle Raccolte Artistiche del Castello che vi forniranno il costo del servizio, la licenza di utilizzo e l’immagine in alta risoluzione. Oppure rivolgervi ancora una volta alle agenzie fotografiche specializzate. In questo secondo caso però potrebbe capitare che l’archivio vi fornisca solo il supporto e non l’autorizzazione alla riproduzione, quindi sarà comunque indispensabile passare dal Museo avente diritto. Nel caso della riproduzione di un’opera d’arte come la scultura, inoltre, c’è da stare attenti all’autore dello scatto! Fotografare una statua non è una semplice riproduzione di un documento: le luci, l’angolazione della ripresa, la post produzione dello scatto indicano un’azione complessa da parte del fotografo e anche la riconoscibilità dello scatto. Questo equivale a dire che se volte riprodurre la Pietà Rondanini così come interpretata da Aurelio Amendola  dovrete chiedere autorizzazione specifica anche al fotografo.

 

E per l’arte contemporanea? Posso riprodurre in copertina un’opera di Keith Haring o di Andy Warhol?

Per l’arte contemporanea si aggiunge un livello di tutela in più: il diritto d’autore. Per la riproduzione di tutte le opere d’arte di artisti morti da meno di 70 anni, l’autorizzazione va chiesta agli artisti stessi, agli eredi o alle Fondazioni che li rappresentano. A loro volta gli aventi diritto possono rientrare o meno sotto la tutela della sezione OLAF della SIAE. Quanto al supporto fotografico, rivolgetevi alle agenzie fotografiche specializzate, che assolveranno per voi anche il diritto di riproduzione, ma non dimenticatevi di fare un ulteriore passaggio per verificare i diritti d’autore.

 

Parole chiave: #, #

Rubrica: Raccontare storie con la fotografia

  • Scritto da:

  • Silvia Piombo
  • Storica dell’arte e del libro del '900, ricercatrice iconografica dal 2007, esperta di archivi fotografici per l’editoria. Ha partecipato al recupero dei fondi Electa e Mondadori Periodici. Ha scritto di cultura editoriale e libri rari del primo Novecento per WUZ e Charta. Parallelamente si occupa di viaggio e sta lavorando a una "citymap by locals" del circuito USE-IT Europa dedicata a Milano.


Commenta su Facebook

commenti

0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. La British Library mette in pubblico dominio un milione di immagini - Scrivo.me - [...] giorno fa Silvia Piombo vi ha spiegato come pubblicare la foto di un’opera d’arte in un libro o in ...
  2. Come ottenere una foto unica per la copertina del tuo libro o ebook - Scrivo.me - […] ci sono molti generi e specialisti. Prendiamo per esempio la fotografia d’arte, intesa come la fotografia che si occupa ...
Email
Print