Quanti tablet e quanti e-reader in USA?

Quanti tablet e quanti e-reader in USA?

Come giustamente segnalava un nostro lettore nei commenti di questo articolo, il self-publishing è figlio di una cultura sempre più digitale, caratterizzata da ecosistemi che mettono in crisi valori, pratiche, abitudini. “Ecosistema” è un concetto in verità assai articolato, che comprende tante cose: dispositivi, creazione di comunità, esperienze d’acquisto, linguaggi e segni. I dispositivi, in particolare, costituiscono la porta d’ingresso a degli ecosistemi digitali: il primo e più ovvio è il pc, il nostro computer, che tuttavia oggi vede la concorrenza sempre più agguerrita dei dispositivi mobile, telefoni e tablet in primo luogo.

Un recentissimo studio di un riconosciuto e prestigioso centro di ricerca americano fa il punto sul tasso di penetrazione di tablet e e-reader nel paese a stelle e strisce:

  • La percentuale di americani maggiori di 16 anni che possiede un tablet è del 35%
  • La percentuale di quelli che possiedono invece un e-reader è del 24%
  • Complessivamente, il 43% dei cittadini USA possiede o l’uno o l’altro

Morale della favola: quasi un americano su due legge su uno schermo portatile: capite bene, allora, che nessuna riflessione sul futuro dell’editoria, sul ruolo del self-publishing, sulla lettura digitale e così via può ormai più prescindere da questi dati.  E, guardando il grafico in alto, colpisce in primo luogo la rapidità con cui cresce il numero di tablet. Un altro dato curioso emerso dal sondaggio è che in America sono più le donne che gli uomini quelle che si gingillano con la tecnologia. L’avreste detto?

 

Parole chiave:

Rubrica: L'Edicola

Commenta su Facebook

commenti

Email
Print