Come scrivere un romanzo: 10 consigli di Joyce Carol Oates

Come scrivere un romanzo: 10 consigli di Joyce Carol Oates Credits: Stefano Pietramala

Joyce Carol Oates è una delle più brave scrittrici viventi, quando firma romanzi ma anche quando pubblica microtesti su Twitter. Se dovessimo scegliere quale famoso romanziere stia facendo il miglior uso di Twitter, temo che dovremmo premiare lei. Joyce non usa Twitter per promuovere i suoi libri o i suoi articoli, né per chiacchierare in pubblico con un élite di amici. Molti scrittori famosi fanno così, oppure delegano un segretario a occuparsi di lanciare ogni tanto un cinguettio del tipo “domani alle ore xy sarò in televisione”, “leggete questo mio pezzo sul tal giornale on line (segue il link)” “oggi alle 15 sono alla libreria di Vattelapesca per presentare il mio nuovo saggio, venite così vi firmo gli autografi”. Joyce per fortuna no. Lei usa Twitter – semplicemente – per scrivere. Pensieri, consigli, frasi. Riflessioni sull’attualità mondiale (o dei posti dove vive lei, ossia il Nordamerica). Cose comunque necessariamente brevi. La sua pagina Twitter è questa.

 

Durante l’ultima estate, la mattina del 18 luglio, Joyce Carol Oates si è svegliata di buon ora con un gran voglia di dispensare gratis consigli a chi avesse voglia di scriver un romanzo o un racconto. Dieci consigli, espressi in dieci messaggi su Twitter:

1. Scrivi con il cuore.

 

2. La prima frase può essere scritta solo dopo che l’ultima frase è stata scritta. Le prime bozze sono l’inferno, le ultime saranno il paradiso.

 

3. Stai scrivendo per i tuoi contemporanei, non per i posteri. Se sei molto fortunato, i tuoi contemporanei diventeranno posteri.

 

4. Ricorda Oscar Wilde: “La scarsa sincerità è pericolosa. Troppa sincerità è fatale.”

 

5. Quando non sai come finire un capitolo, porta in scena un uomo armato di pistola – questo è un consiglio di Raymond Chandler, io non lo farei.

 

6. A meno che tu non stia facendo esperimenti di prosa oscura e ingarbugliata, tieni presente la possibilità di usare i paragrafi.

 

7. Sii il tuo critico, o il tuo editor: comprensivo ma spietato.

 

8. Non cercare di immaginare un lettore ideale – o un qualsiasi lettore. Può darsi che egli esista – ma ora sta leggendo qualcun altro.

 

9. Leggi, osserva, ascolta intensamente. La tua vita dipende da questo.

 

10. Scrivi con il cuore.

Non c’è errore, l’ultima frase ripete davvero la prima, come a sottolineare l’importanza del comandamento. I consigli di Joyce Carol Oates sono custoditi insieme a quelli molti altri scrittori noti in questo utile elenco creato da Maria Popova (autrice di Brainpicking, uno dei blog più interessanti del pianeta, a mio modesto avviso). Se la lettura in inglese non vi spaventa, qui troverete tutti assieme i suggerimenti preziosi da maestri come Vonnegut, Borges, eccetera.

 

Le serie dei 10 consigli per scrivere una storia gode di buon successo nell’Internet anglofona. Altre liste sono state raccolte in questa ormai leggendaria pagina del quotidiano inglese Guardian. La prima lista è di Elmore Leonard, la preferita di Maria però resta quella dei 10 consigli di Zadie Smith (“Leggi ciò che scrivi come se fossi il tuo peggior nemico”; “Scrivi su un computer scollegato da Internet”). A me piace molto anche quella di Roddy Doyle: “Non piazzare una foto del tuo autore preferito di fronte a te sulla scrivania, specialmente se è poi morto suicida”; “Non preoccuparti della qualità prima di essere arrivato a pagina 50, ci penserai dopo”; “Le buone idee spesso sono uccise da idee migliori”. E così via.

 

 

Parole chiave: #, #, #

Rubrica: L'Edicola, Top post

  • Scritto da:

  • Confuso
  • Pare che dietro il nickname di Confuso si celi un tizio che ha scoperto il web nel 1995 e inaugurato il suo blog personale PersonalitaConfusa nel 2002. Costui peraltro scrive la propria autobiografia su Twitter dal 2007. Come se non bastasse, da 15 anni si ostina con fortune alterne a lavorare nell'editoria digitale. Coabita con una donna molto più bella di lui e con un duo di bambini ferocissimi.


Commenta su Facebook

commenti

1 Comment

  1. Ciao! Grazie mille per questo post! Io sono appassionata di Joyce Carol Oates, ma non ero a conoscenza di questi tips di scrittura! Ho scritto anche una tesi su di lei, ma sui suoi racconti che essendo più brevi mi hanno permesso un’analisi puntuale. Mi piace molto il tuo blog! complimenti =)

    Mi piace(4)Non mi piace(0)
Email
Print